Consiglio dei Ministri n. 42 del 21 dicembre 2013

Si è svolta, a Palazzo Montecitorio - Sala del Governo, la riunione del Consiglio dei Ministri.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, la “II Nota di variazioni” al bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2014 e per il triennio 2014-2016, predisposta ,ai sensi dell’articolo 21, comma 12, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni, al fine di recepire gli effetti delle modifiche al disegno di legge di stabilità 2014, approvate dalla Camera dei Deputati.

Le modifiche apportate al disegno di legge di bilancio 2014 mediante la predetta Nota di Variazioni determinano una ricomposizione delle voci di entrata e di spesa senza alterare l’ammontare complessivo della manovra. Nel complesso si registra un lieve miglioramento del saldo netto da finanziare (circa 100 milioni) e una sostanziale invarianza in termini di indebitamento netto delle Pubbliche amministrazioni.

Dette modifiche comportano in termini di saldo netto da finanziare un aumento delle entrate di circa 630 milioni nel 2014 a fronte di aumento della spesa di circa 530 milioni. Sostanziale analogo effetto si registra in termini di indebitamento netto.

*******

Fonte: sito del Governo