La riunione del Cipe del 1 dicembre 2016

 

IL CIPE APPROVA I PIANI OPERATIVI PER SVILUPPO ECONOMICO, INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE AGRICOLE. APPROVATI I PATTI PER LE REGIONI LAZIO E LOMBARDIA E PER LE CITTA’ METROPOLITANE DI MILANO, FIRENZE, GENOVA E VENEZIA

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), nella seduta che si è svolta oggi a Palazzo Chigi sotto la presidenza del Ministro dell’economia e delle finanze, ha approvato i Piani operativi presentati dai Ministeri dello Sviluppo economico, delle  Politiche agricole, delle Infrastrutture e dei trasporti, e dell’Ambiente secondo quanto previsto dalla delibera di riparto del Fondo di sviluppo e coesione n. 25 del 10 agosto 2016 che aveva individuato le aree tematiche di intervento. Nella medesima seduta il CIPE ha, altresì, assegnato circa 1.8 miliardi a diversi patti con Regioni e Città metropolitane. Il CIPE ha, inoltre, utilizzato le risorse residue, derivanti dall’applicazione delle sanzioni relative alla programmazione 2007/2013, assegnandole ad interventi proposti da comuni o altri enti pubblici per opere immediatamente cantierabili ovvero per completamenti.

A. Piani operativi

Piano operativo Sviluppo economico

Il Piano operativo imprese e competitività FSC 2014-2020 di competenza dal Ministero dello sviluppo economico prevede investimenti per  un miliardo e 400 milioni di euro finalizzati a promuovere l’innovazione industriale in un quadro unitario che comprende la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, il Piano nazionale Industria 4.0 finalizzato a promuovere una produzione che punta all’utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate alla rete e il Piano strategico Space Economy, diretto a trasformare il settore spaziale in uno dei motori propulsori della crescita del Paese. Il Piano destinato all’intero territorio nazionale si articola in tre assi di intervento: a) Space economy per 349 milioni di euro; b) Rilancio degli investimenti e accesso al credito (Contratti di sviluppo e SME iniziative per piccole e medie imprese) per circa un miliardo; 3) assistenza tecnica per 34 milioni di euro.

Piano operativo Infrastrutture

Il Piano operativo Infrastrutture di competenza dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prevede investimenti per 11,5 miliardi di euro ed è articolato in sei  Assi Tematici di intervento: a) Interventi stradali, con risorse finanziarie a disposizione pari a 5,3 miliardi di euro; b) Interventi nel settore ferroviario, con risorse finanziarie a disposizione pari a  2 miliardi di euro; c) Interventi per il trasporto urbano e metropolitano, con risorse finanziarie a disposizione pari a  1,2 miliardi di euro; d) Messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale esistente, con risorse finanziarie a disposizione pari a 1.3 miliardi di euro; e) Altri interventi (le cui linee d’azione riguardano la sicurezza delle infrastrutture, la mobilità multimodale e sostenibile in ambito regionale ed  in ambito urbano, l’accessibilità ai nodi urbani, il rafforzamento dei collegamenti dei nodi secondari alla rete TEN-T per le isole maggiori), con risorse finanziarie a disposizione pari a 280 milioni di euro; f) Rinnovo materiale del Trasporto Pubblico Locale ferroviario e su gomma – Piano Sicurezza ferroviaria, con risorse finanziarie a disposizione pari a 1,3 miliardi di euro.

Piano operativo Ambiente

 *********

Fonte: sito del Governo